Documentazione per rimborsi ai datori di lavoro

I datori di lavoro pubblici o privati, dei volontari che ne facciano richiesta, possono chiedere il rimborso per l’equivalente degli emolumenti versati al lavoratore legittimamente impiegato come volontario, secondo quanto disciplinato indicato dall'art. 39 dello Dlgs. n. 1 dd 2 gennaio 2018.

Ai fini dell’ottenimento del rimborso, il datore di lavoro è tenuto a presentare istanza alla Protezione civile della Regione. La richiesta deve indicare analiticamente la qualifica professionale del dipendente, la retribuzione oraria o giornaliera spettategli, le giornate di assenza dal lavoro e l'evento cui si riferisce il rimborso, nonché le modalità di accreditamento del rimborso richiesto. Analogamente, secondo quanto indicato dall'art. 39 dello Dlgs. n. 1 dd 2 gennaio 2018, ai volontari lavoratori autonomi appartenenti alle organizzazioni di volontariato e legittimamente impiegati in attività di protezione civile, che ne fanno richiesta, è corrisposto il rimborso per il mancato guadagno giornaliero calcolato sulla base della dichiarazione dei redditi presentata l'anno precedente a quello in cui è stata prestata l'opera di volontariato

A tal fine viene di seguito allegata la documentazione necessaria.

Documentazione