Allerta meteo 1/2018: Comunicato delle ore 17:30 di data 09/01/2018

09/01/2018
Palmanova (UD)

Sintesi Comunicato delle ore 17:30 di data 09/01/2018

SITUAZIONE METEO

Dopo le ore 16 locali le precipitazioni si sono attenuate ovunque, ancora presenti localmente sulla zona di Trieste, lungo il confine con la Slovenia e sulle Alpi, dove la quota neve è scesa sui 1000-1200 m.

EVOLUZIONE

L'afflusso di aria più fresca in quota dopo il fronte potrà determinare nelle prossime 4-6 ore qualche locale rovescio ulteriore a causa della residua instabilità atmosferica, in un contesto di graduale miglioramento.

Eventuali rovesci sulla zona montana saranno nevosi oltre i 1000 m circa sulle Alpi, localmente forse a quote leggermente inferiori, 1400 m sulle Prealpi. Nella notte le precipitazioni cesseranno del tutto ovunque. Venti in ulteriore attenuazione.

EFFETTI AL SUOLO

Allagamenti in Comune di Gemona, Sauris di Sotto, Tarcento, Osoppo, Udine, Premariacco loc. Orsaria;

Le intense precipitazioni odierne sulla fascia pedemontana hanno provocato il dissesto delle difese spondali in alcuni tratti della S.P. 42 della Val Resia ed, in particolare, in Comune di Resiutta si è verificata una erosione con interessamento della scarpata stradale.

E’ stato attivato il piano di laminazione della diga di Ravedis

I livelli del fiume Meduna nel basso corso a valle di Pordenone sono in aumento, ma al di sotto del livello di guardia.

Il Servizio Difesa del suolo della Regione mantiene aperto il Servizio di piena sul Bacino Cellina-Meduna e sul Bacino del Tagliamento per le tratte di competenza.

Il Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche ha comunicato l’apertura del Servizio di piena sul fiume Tagliamento per i tratti di propria competenza.

Sono chiusi i guadi di Murlis nel Comune di Zoppola (PN), Rauscedo in Comune di Vivaro (PN), Malina in Comune di Premariacco (UD).