Approvato un aggiornamento alla “Direttiva regionale sul sistema di allertamento per rischio meteorologico, idrogeologico, idraulico”.

12/01/2018
Palmanova (UD)

Il documento, che sostituisce quello approvato nella sua prima versione nel 2014 è stato aggiornato sulla base delle esperienze maturate nei primi due anni di attività del Centro Funzionale, delle variazioni normative e regolamentari intervenute a livello regionale e nazionale, dell’evoluzione complessiva del sistema di allertamento a livello nazionale ed in particolare delle indicazione operative del Dipartimento della Protezione civile del 10/02/2016 recante “metodi e criteri per l’omogeneizzazione dei messaggi del sistema di allertamento per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico e della risposta del sistema di protezione civile”.

Si prevede una corrispondenza tra livelli di criticità e livelli di allerta per mezzo di codici colore di riferimento (VERDE/GIALLO/ARANCIONE/ROSSO), in linea con standard internazionali, corrispondenti ai diversi scenari di evento e di danno attesi, definiti uniformemente a livello nazionale, così da raggiungere una omogeneizzazione dei messaggi di allerta su tutto il territorio nazionale.

Vengono inoltre indicati inoltre i criteri di massima per la definizione delle principali attività di protezione civile cui sono tenuti i diversi soggetti interessati a seguito dell’allertamento per il rischio meteoidrogeologico e idraulico, tramite l’attivazione delle Fasi operative definite nei piani di emergenza, la cui denominazione viene omogeneizzata a livello nazionale in Attenzione / Preallarme / Allarme.

Altra innovazione introdotta dalle Indicazioni operative consiste nella distinzione degli effetti e danni dovuti a fenomeni temporaleschi, che saranno pertanto segnalati agli enti locali, distinguendoli altresì da quelli dovuti a precipitazioni diffuse persistenti, in modo da consentire loro di mettere in atto delle misure specifiche. 

Un “Avviso meteo regionale per temporali forti” viene recepito sul Bollettino di criticità regionale per rischio idrogeologico e idraulico determinando una criticità/allerta idrogeologica per temporali valutata gialla o arancione in relazione alla minore o maggiore diffusione e/o persistenza dei fenomeni previsti.
Non si ha l’emissione di un Avviso meteo regionale per fenomeni con minore probabilità di accadimento e di persistenza nonchè per i frequenti temporali di calore, nonostante occasionalmente possano essere anch’essi di forte intensità.

Restano comunque valide per i comuni alcune precauzioni da seguire nel caso di segnalazioni di rovesci o temporali, anche se isolati, contenute nel Bollettino di vigilanza meteorologica regionale pubblicato quotidianamente sul sito http://www.protezionecivile.fvg.it e sul sito http://www.arpa.fvg.it.Sarà cura delle Amministrazioni comunali informarsi quotidianamente, compresi i fine settimana e i festivi, delle valutazioni e dei conseguenti messaggi d’allertamento emessi.

Il 2018 vedrà pertanto impegnata la Protezione civile regionale nella diffusione di tale normativa agli amministratori locali e al sistema del volontariato di protezione civile.