Firmato il Protocollo di intesa tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e la società ENEL S.p.A., alla presenza del responsabile Rapporti con la Protezione Civile di ENEL S.p.A. Franco Gizzi e dell'Assessore Regionale alla Protezione civile Paolo P

19 aprile 2016
Palmanova

Di seguito si riporta il contenuto del comunicato stampa della Regione:

Collaborazione nei contesti emergenziali per la previsione, prevenzione e gestione dei rischi; corsi di formazione per i volontari che si possono trovare in situazione di calamità a dover operare in prossimità di linee elettriche, e infine costituzione di un Gruppo di lavoro congiunto, per definire un programma di attività al fine di rendere operativo l'Accordo sottoscritto.

Questi i punti sostanziali del Protocollo d'intesa che, nell'ambito di un Accordo Quadro nazionale, è stato siglato oggi nella sede regionale della Protezione civile a Palmanova (UD) fra la Regione Friuli Venezia Giulia, rappresentata dall'assessore regionale alla Protezione civile Paolo Panontin, ed ENEL S.p.A.

Assieme all'assessore Panontin erano presenti alla firma i responsabili di ENEL per i Rapporti con la Protezione civile e di ENEL Distribuzione Triveneto, rispettivamente Franco Gizzi e Stefano Danesi.

"Voglio rimarcare - ha detto l'assessore Panontin - il fatto che questo Accordo è finalizzato in primo luogo a formare gli operatori e i volontari della Protezione civile, affinché possano agire nelle condizioni di massima sicurezza in tutte quelle situazioni che, in uno stato di emergenza, coinvolgano la rete elettrica".

L'assessore Panontin, sottolineando l'importanza di questo Accordo per affrontare difficoltà derivanti da incendi boschivi o da nevicate eccezionali, ha segnalato ai rappresentanti di ENEL l'opportunità di messa in pratica del Protocollo in occasione della prossima esercitazione organizzata dalla Protezione civile regionale a metà settembre, che vedrà il coinvolgimento delle analoghe strutture operative di Austria, Slovenia e Croazia.

Entrando nel dettaglio, il documento siglato, per garantire o ripristinare il collegamento elettrico nel minor tempo possibile nel caso di emergenze, prevede un ciclo di percorsi formativi congiunti al fine di incrementare la conoscenza dei rispettivi modelli organizzativi.

C'è poi la parte dedicata alla costituzione del Gruppo di lavoro paritetico, che dovrà presentare entro quattro mesi un programma delle attività congiunte previste dal Protocollo.

La validità dell'Accordo è di due anni e potrà essere rinnovato alla scadenza, mentre dal lato economico l'attuazione di quanto concordato fra Regione ed ENEL non comporta alcun onere di carattere finanziario per le parti.

Da parte sua il Responsabile ENEL per la Protezione civile Franco Gizzi, dopo aver visitato la struttura di Palmanova e aver affermato che si tratta dell'organizzazione di Protezione civile più all'avanguardia in Italia, ha ribadito il forte impegno condiviso sul versante della prevenzione per garantire, anche in caso di emergenza, la piena continuità del servizio elettrico, che "nel mondo di oggi - ha concluso - è una delle necessità essenziali per i cittadini".

Il Friuli Venezia Giulia è la prima regione del Nord ad aver sottoscritto questo tipo di Protocollo con l'ENEL. Precedentemente l'accordo era stato siglato da Lazio, Sardegna, Calabria e Sicilia.

ARC

http://www.regione.fvg.it/rafvg/giunta/dettaglio.act?dir=/rafvg/cms/RAFVG/Giunta/Panontin/comunicati/&id=97727&ass=C03&WT.ti=Ricerca%20comunicati%20stampa