Inaugurazione nuovo sistema di interconnessione tra le sale operative delle Forze dell'Ordine di Udine

6 luglio 2009
Udine

Nella giornata di lunedì 6 luglio 2009 sono state inaugurate le sale operative presso le sedi delle Forze dell’Ordine di Udine realizzate dalla Protezione Civile della Regione nell'ambito del protocollo d’intesa in materia di politiche integrate di sicurezza urbana che prevede, tra l'altro, la creazione di sistemi avanzati che consentano la comunicazione e l’interconnessione tra le sale operative della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia municipale nei Comuni del Friuli Venezia Giulia.

Presenti alla cerimonia l'Assessore alla Sicurezza, dott.ssa Federica Seganti, il Presidente della Provincia di Udine, on. Pietro Fontanini, l'Assessore regionale alla Protezione civile, arch. Vanni Lenna, il Direttore centrale della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, dott. Guglielmo Berlasso, il Prefetto di Udine, dott. Ivo Salemme, il Questore di Udine, dott. Giuseppe Padulano, il Comandate provinciale dei Carabinieri di Udine, Colonnello Giorgio Salomoni, il Comandante della Polizia Municipale di Udine, dott. Giovanni Colloredo e l'Assessore alla Qualità della città, dott. Lorenzo Croattini.

Parole di soddasfazione sono state espresse dall'Assessore Seganti: «abbiamo raggiunto un raccordo a 360° tra tutto ciò che in Friuli Venezia Giulia significa sicurezza e implica interventi della Protezione civile, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Prefettura, dei Vigili del Fuoco e della Polizia locale». «Fondamentale per il raggiungimento di questo risultato è stato - ha ribadito la dott.ssa Seganti - il ruolo della Protezione civile Regionale, che attraverso la sala operativa di Palmanova svolge una funzione di raccolta e smistamento dati e si occuperà, tra l'altro, della formazione tecnica degli addetti e dell'implementazione e manutenzione del sistema».

Il Direttore Berlasso, nell'illustrare i dettagli tecnici che caratterizzano il sistema di interconnessione tra le sale operative delle Forze dell'Ordine di Udine, ha sottolineato come il sistema tecnologico realizzato sia compatibile in tutta la Regione e come, per il momento, «siamo i primi e gli unici in Italia ad aver vinto questa scommessa, a dimostrazione del livello di eccellenza raggiunto dalla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia».