Tavolo Tecnico Interregionale di Protezione civile del giorno 18 aprile 2007 a Roma

18 aprile 2007
Roma

Il giorno 18 aprile 2007, presso la sede della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in piazza Colonna n. 355 a Roma, si è tenuta una seduta del Tavolo Tecnico Interregionale di Protezione civile coordinata della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione capofila in materia di Protezione civile.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti delle strutture tecniche di protezione civile delle Regioni: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise,  Puglia, Toscana, Umbria, Veneto, Provincia Autonoma di Bolzano; hanno altresì partecipato l'ing. Fabrizio Colcerasa, Vice Capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, il prof. Mauro Dolce, Direttore generale dell’Ufficio III, “Valutazione, prevenzione e mitigazione del rischio sismico e attività ed opere post-emergenza” del Dipartimento nazionale della Protezione civile, l'avv. Sisto Russo, Dirigente del Servizio Volontariato del Dipartimento nazionale della Protezione civile, la dott.ssa Titti Postiglione, Dirigente del Servizio Piani di Emergenza ed Incarichi speciali.

Sono stati discussi gli argomenti all'ordine del giorno, in particolare è stato deciso che la sotto-commissione tecnica competente approfondisca le tematiche afferenti il Fondo regionale di Protezione civile di cui alla Legge 388/2000. Si è proceduto inoltre ad un'approfondita discussione riguardo il Protocollo di intesa tra Dipartimento, Regioni e Organizzazioni Nazionali di Volontariato di Protezione civile, si è incaricala la competente sotto-commissione di esaminare il testo concernente la "Modifica all’Accordo istituzionale del 28 luglio 2005 afferente Criteri e procedure per la concessione dei contributi alle Organizzazioni di volontariato di Protezione civile per i progetti prodotti nel triennio 2004-2005-2006”, tenuto conto delle articolate osservazioni espresse da alcune Regioni.

Infine si è dibattuto ampiamente sulle attività formative nel settore tecnico, con particolare riguardo alla gestione delle emergenze sismiche, promosse dal Dipartimento della Protezione civile: la competente sotto-commissione approfondirà il tema in coordinamento con il  Dipartimento nazionale della Protezione civile, per addivenire a criteri formativi omogenei e condivisi. Relativamente al Progetto comunitario TRIPOD si è evidenziato che i rappresentanti regionali parteciperanno agli incontri tecnici del 19 e 20 aprile presso il Dipartimento nazionale della Protezione civile.