Tavolo Tecnico Interregionale di Protezione civile a Roma: 22 e 23 febbraio 2007

22-23 febbraio 2007
Roma


Presso la sede del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile a Roma, il giorno 22 febbraio 2007, si è tenuta una seduta del Tavolo Tecnico Interregionale di Protezione civile alla presenza dell’ing. Fabrizio Colcerasa, Vicecapo del Dipartimento Nazionale di Protezione civile, dei dirigenti del Dipartimento Nazionale di Protezione civile responsabili degli uffici relativi al volontariato di Protezione civile dott. Agostino Miozzo, direttore generale Ufficio Volontariato e Relazioni Istituzionali e Internazionali, dott. Sisto Russo, dirigente Servizio Volontariato e dei direttori delle strutture regionali di Protezione civile
La seduta è stata presieduta dal dott. Guglielmo Berlasso, direttore centrale della Protezione civile della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione capofila in materia di Protezione civile.
Il Tavolo Tecnico Interregionale ha esaminato diverse tematiche afferenti il volontariato di Protezione civile, con particolare riguardo alla definizione dei criteri per l’iscrizione delle organizzazioni di volontariato di Protezione civile all’Elenco Nazionale, all’individuazione delle più significative problematiche relative ai rapporti delle strutture regionali di Protezione civile con le Associazioni nazionali di volontariato, anche nelle relative implicazioni operative, nonché relativamente alla definizione dei criteri elettivi per la nomina dei rappresentanti regionali nell’ambito del Comitato nazionale di volontariato.
Il Tavolo Tecnico Interregionale ha concordato di formulare una bozza di convenzione da stipularsi tra Dipartimento Nazionale di Protezione civile, Regioni e Associazioni nazionali di volontariato di Protezione civile.
Il testo, con la predisposizione del relativo articolato, sarà oggetto dei lavori della sottocommissione deputata alla trattazione degli argomenti rilevanti in materia di volontariato di Protezione civile che si riunirà il prossimo 12 marzo 2007 presso la sede della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione capofila in materia di Protezione civile, in piazza Colonna a Roma.
Il testo così elaborato verrà sottoposto all’esame del Tavolo Tecnico Interregionale nella prossima seduta, fissata per il 4 aprile 2007 e successivamente all’approvazione della Commissione politica degli assessori regionali di Protezione civile.

Il 23 febbraio 2007 il Tavolo Tecnico Interregionale di protezione civile, si è riunito a Roma, presso la sede della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione capofila in materia di Protezione civile, per esaminare gli aspetti finanziari relativi al Progetto della Colonna Mobile Nazionale di Protezione civile delle Regioni e al Progetto della dorsale a microonde.
La riunione è stata presieduta dal dott. Guglielmo Berlasso, direttore centrale della Protezione civile della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e vi hanno preso parte l’ing. Fabrizio Colcerasa, Vicecapo del Dipartimento Nazionale di Protezione civile, i dirigenti del Dipartimento Nazionale di Protezione civile Ing. Annamaria Guerrini, direttore Generale Ufficio V° Risorse Tecnologiche Ricerca e Innovazione, Prof. Bernardo De Bernardinis, direttore generale Ufficio I° Previsione, Valutazione, Prevenzione e Mitigazione Rischi Naturali, dott. Angelo Borrelli, direttore generale dell’Ufficio Risorse Umane e Bilancio, Ing. Titti Postiglione, dirigente Servizio Piani di emergenza e Incarichi speciali, dott. Sisto Russo, dirigente Servizio Volontariato, dott.ssa Adriana Volpini, dirigente Servizio Rischio sanitario e Ambientale e i direttori delle strutture regionali di Protezione civile.
In tale occasione sono state delineate le modalità tecniche per l’effettivo impiego delle risorse finanziarie statali e regionali destinate ai due progetti menzionati. Dalla discussione è emerso il concorde intento di affidare al Dipartimento Nazionale di Protezione civile la funzione di predisporre gli atti per la procedura unificata di affidamento, sia relativamente alla fornitura delle attrezzature e dei materiali per la Colonna mobile nazionale, che relativamente alla realizzazione del Progetto della dorsale a microonde.
Il dott. Berlasso e i rappresentanti del Dipartimento Nazionale di Protezione civile, a conclusione dei lavori, hanno espresso il loro apprezzamento per la coesione e la comunanza di intenti dimostrata, in entrambe le riunioni, dalle Regioni e dal Dipartimento Nazionale di Protezione civile come componenti essenziali del Sistema Nazionale integrato di Protezione civile.