Xª Giornata del Volontariato di Protezione civile a Trieste il 1° dicembre 2007

1° dicembre 2007
Trieste


Anche quest’anno i grandi protagonisti della Giornata del Volontariato di Protezione Civile sono stati i volontari di Protezione civile; accorsi in oltre 5000, appartenenti sia ai 219 gruppi comunali di Protezione civile che alle 80 associazioni presenti nell’elenco regionale del volontariato di Protezione civile, hanno sfilato lungo le Rive e riempito Piazza Unità d’Italia con i colori delle loro divise. Ma più che negli anni passati la giornata è stata la celebrazione del Sistema di Protezione civile del Friuli Venezia Giulia in tutte le sue componenti: il Dipartimento nazionale della protezione civile, la Protezione Civile della Regione, i Comuni, il mondo del volontariato di Protezione civile e le componenti statali sia tecniche che istituzionali presenti sul territorio regionale. Infatti la Giornata del Volontariato quest’anno si è composta di tanti eventi ognuno dei quali ha evidenziato alcune attività ma nello stesso tempo ha esaltato nel suo insieme il Sistema integrato di Protezione civile nel suo ruolo fondamentale di Servizio pubblico a salvaguardia della collettivitàe in particolare a tutela di valori fondamentali quali l’integrità della vita, dei beni e dell’ambiente rispetto all’insorgere di eventi calamitosi. Infine le principali autorità intervenute sul palco di piazza Unità dopo i saluti del Sindaco di Trieste, Roberto DIPIAZZA: il Sottosegretario di Stato Ministero dell’Interno con delega alle materie di competenza del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile, Ettore ROSATO, il Vicepresidente della Regione e Assessore alla Protezione civile, Gianfranco MORETTON, il Capo Dipartimento Nazionale della Protezione civile, Guido BERTOLASO, e il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Riccardo ILLY, hanno evidenziato con la loro partecipazione e i loro discorsi come tutte le componenti della Protezione civile in Friuli Venezia Giulia concorrano a fare sistema in modo coordinato e coeso. Per questo motivo l’auspicio finale del discorso del responsabile nazionale della Protezione civile, Guido Bertolaso, è stato: “Quanto fatto nel Friuli Venezia Giulia in materia di Protezione civile deve essere esportato nel resto della Nazione.”

Gli eventi della giornata:

Alzabandiera solenne in piazza Unità d'Italia e mostra statica dei mezzi della Protezione civile regionale e del Dipartimento nazionale;             [Galleria immagini]

inaugurazione della Sala operativa della Prefettura di Trieste realizzata dalla Protezione Civile della Regione;           [Galleria immagini]

consegna al Gruppo comunale di Volontariato di Protezione civile di Sgonico di un’autobotte per l'attività di Antincendio Boschivo;            [Galleria immagini]

firma della Convenzione tra la Protezione civile della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo del Friuli Venezia Giulia;          [Galleria immagini]

sfilata dei volontari, sorvolo delle Frecce Tricolori e discorsi ufficiali delle autorità;           [Galleria immagini]

Ammainabandiera e accensione degli alberi di Natale in Piazza Unità d'Italia;           [Galleria immagini]

momento conviviale con i volontari e con le autorità presenti alla cerimonia presso il tendone allestito al Molo IV.           [Galleria immagini]

[Galleria immagini inviate alla redazione del sito]