Esercitazione-test A.I.B. Carso Triestino

18/12/2015
Trieste

Il giorno dodici dicembre la Stazione Forestale di Trieste ha organizzato un’esercitazione antincendio boschivo sul Monte Franco (Trieste), alla quale hanno partecipato, i componenti della Stazione Forestale di Trieste, di Duino e il Coordinamento Antincendio Boschivo del Corpo Forestale Regionale di Trieste, e i volontari antincendio boschivo delle squadre comunali della Provincia di Trieste. In totale hanno partecipato 14 forestali e 20 volontari.

L’esercitazione aveva come scopo quello di provare nuove tecniche, nell’ambiente carsico, come l’utilizzo di linee di manichette da 20, alimentate, sia, da autobotti che da un vascone antincendio, che, tramite motopompe andava a ad alimentare le linee.

Inoltre è stato istituito il campo base presso il quale venivano raccolte diverse informazione, che venivano contemporaneamente trasferite in un sistema informatico elaborato dalla Stazione di Trieste; tale sistema gira in ambiente operativo libero; in detto programma è possibile visualizzare ad esempio i pericoli presenti in zona, presenza di grotte in particolare pozzi, elettrodotti, distanze di sicurezza dalle linee elettriche. Sempre nel medesimo programma è possibile visualizzare e memorizzare tutte le fasi dell’intervento, inserendo in tempo reale, variabili, quali, la presenza del vento, la sua direzione, l’evoluzione del fuoco, la posizione dei mezzi e delle squadre che operano, campo base, vasconi, moduli A.I.B. e quant’altro necessario al fine dello spegnimento; inoltre si posso inserire elementi utili al fine di gestire le operazioni di spegnimento, e, a posteriori si può analizzare l’evento. Questo sistema è stato integrato con l’utilizzo sul campo del sistema messo a punto dai Volontari di Trieste in collaborazione con la squadra di Duino Aurisina nell’ambito dell’attività inerente la Cartografia. Attraverso l’uso di dispositivi Android ed una applicazione chiamata OruxMap, sono state caricate le carte tematiche costruite e aggiornate negli anni dai volontari Antincendio Boschivo, carte utili alla lotta attiva degli incendi. I tematismi, spalmati sulla Carta Tecnica Regionale, sono stati trasformati in un formato compatibile con l’App sopracitata. Questo sistema, tra le molteplici cose, permette di trasmettere in tempo reale, la propria posizione e/o la propria traccia ad un numero illimitato di utenti condivisi. Un volontario della squadra Comunale Antincendio Boschivo e Protezione Civile di Trieste è rimasto presso la base istituita dal Direttore delle Operazioni di Spegnimento per monitorare in tempo reale le squadre dei volontari impegnati nell’esercitazione. Ogni informazione utile veniva trasmessa al CFR che implementava il proprio sistema informatico.

Alla fine dell’esercitazione, nel corso del de briefing , sono emerse le opportunità e le criticità dei sistemi provati. In particolare l’utilizzo delle linee con maniche da venti sono risultate da un lato più utili per le bonifiche degli incendi estivi e delle pinete, dall’altro, l’utilizzo di tali linee, comportano un’organizzazione diversa e più strutturata rispetto all’utilizzo di quelle ad alta pressione. Mentre per la parte informatica è emerso che sono sufficienti pochi dati, a condizione che siano forniti in tempo reale