Intervento ripristino cippo 24 maggio 1915 da parte del gruppo Comunale di Grado

16/05/2015
Grado

Noto a tutti che il 24 maggio 1915 l'Italia entrò in guerra, meno conosciuto il fatto che proprio sull'isolotto di Porto Buso, alle pendici della laguna di Grado, la nave Zeffiro iniziava le ostilità bombardando e catturando l'avamposto austriaco ivi presente.

Dimenticato da oltre mezzo secolo il sito, già caserma della Guardia di Finanza sino alla metà degli anni sessanta, è stato preda della vegetazione spontanea che lo ha avvolto insieme al cippo commemorativo dell'evento posato dalla amministrazione locale. In previsione dell'interesse di storici, turisti o chiunque abbia voglia di posare piede su un pezzo della storia locale, due squadre di volontari della protezione civile di Grado, hanno operato in questi giorni predisponendo la pulizia del camminamento sull'argine, nonchè la pulizia del sito dalla folta vegetazione rovinosa ed infestante che si era consolidata sul posto.

L'esperienza delle squadre logistiche di Grado nell'uso della ampia attrezzatura di taglio posseduta, e grazie soprattutto alla diverse imbarcazioni in disponibilita' della piu' dotata squadra nautica della regione, hanno permesso di affrontare nel contempo anche interventi di soccorso nautico di diportisti in difficolta per improvvisa avaria.