GESTIONE EMERGENZE. IMPLEMENTAZIONE COLONNA MOBILE REGIONALE

SEMIRIMORCHIO EMERGENZA
17/12/2021
Palmanova (UD)

Nell’ambito dell’utilizzo delle risorse finanziarie nazionali messe a disposizione per acquisto e manutenzione di mezzi di soccorso alla popolazione in caso di emergenze di protezione civile, pari a complessivi 1 ,1 milioni di euro, si è attivata la procedura di acquisto di un mezzo semirimorchio. Il mezzo, funzionale alla gestione delle emergenze di protezione civile, va a colmare le necessità logistiche della colonna mobile della Regione Friuli Venezia Giulia, costituita da materiali e mezzi da utilizzare durante le emergenze.

Al fine di razionalizzare e ottimizzare la gestione logistica delle risorse umane (personale di pronto intervento di protezione civile), abbiamo operato in collaborazione con i tecnici del Parco Lombardo della valle del Ticino per la progettazione di un semirimorchio per la gestione delle emergenze attrezzato per garantire l’autosufficienza in emergenza. L’infrastruttura garantisce l’ospitalità per 16 persone, essendo dotato di 16 posti letto, un locale cucina (essenziale) e i servizi igienici.  Il semirimorchio è utilizzabile sia per emergenze regionali che nazionali e internazionali e utilizzabile in emergenza a supporto del personale operativo sugli scenari di emergenza.

Il semirimorchio è costituito da due estensibili di 8 metri su entrambi i lati lunghi del mezzo con aperture e ospita 3 ambienti indipendenti:

•             zona cucina –anteriore, con accesso indipendente tramite porta laterale collocata sulla fiancata destra;

•             zona dormitorio –parte estensibile con otto postazioni letto indipendenti ognuna da due letti per un totale 16 posti;

•             zona servizi igienici –parte posteriore con due ambienti separati (doccia e servizi igienici)

Nella zona posteriore è presente la seconda entrata sempre sulla fiancata destra.

Il semirimorchio così attrezzato per le emergenze, sarà agganciato al trattore stradale e trasportato sul luogo dell’emergenza dove sarà immediatamente operativo e autonomo (energia, acqua, etc.) per il tempo necessario alla messa in operare dei collegamenti ai servizi essenziali (idrici, fognari, elettrici). Il semirimorchio è realizzato con uno spazio multifunzionale centrale mediante l’apertura delle due zone dormitorio estensibili. Questo spazio potrà, assieme al tendalino perimetrale esterno, essere utilizzato come sala riunioni, sala da pranzo e/o video collegamenti.

Il semirimorchio, costituito da un autotelaio di base a tre assi ed un allestimento realizzato ad hoc agganciabile al trattore stradale, può circolare liberamente, senza permessi speciali, su percorsi stradali anche tortuosi e in condizioni meteo estreme (neve, ghiaccio).

L'infrastruttura già nella disponibilità della colonna mobile regionale per le emergenze rappresenta un'eccellenza a livello nazionale.