EMERGENZA CORONAVIRUS (COVID19). VADEMECUM GESTIONE RIFIUTI

raccolta differenziata
25/03/2020
Palmanova (UD)

La Regione Friuli Venezia Giulia ha predisposto un vademecum (in allegato) con le indicazioni per la gestione dei rifiuti urbani nel periodo interessato dal contagio da Covid-19. In sintesi:

Per i nuclei familiari interessati dal contagio da Covid-19 o sottoposti a quarantena obbligatoria

1.Irifiuti urbani prodotti presso la propria abitazione non devono più essere differenziati.

2.Per la raccolta è necessario utilizzare 2 o più sacchetti, posizionati uno dentro l’altro all’interno del contenitore utilizzato normalmente per i rifiuti indifferenziati.Possibilmente utilizzare contenitori con apertura apedale.

3.Tutti i rifiuti prodotti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata)devono essere raccoltinello stesso contenitore utilizzato per i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo).

4.I fazzoletti,la carta assorbente da cucina, le mascherine, i guanti e i teli monouso devono essere raccolti nel contenitore utilizzato per i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo).

5.Isacchetti devono essere chiusi con cura, indossando guanti monouso, utilizzando i lacci di chiusura o nastro adesivo ed evitando dischiacciarli.

6.I guanti utilizzati per la chiusura dei sacchetti devono essere raccolti nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata. Al termine di tale operazione è necessario lavarsi le mani con cura.

7.Irifiuti indifferenziati, confezionati come indicato in precedenza, devono essere conferiti quotidianamente ai cassonetti stradali o ai cassonetti condominiali. Nel caso di servizio porta a porta si dovrà conferire quotidianamente i sacchetti nel mastello fornito dal gestore, che dovrà essere posto al di fuori dell’abitazione, e procedere quindi all’esposizione dello stesso secondo con le modalità e le tempistiche in vigore nel comune di residenza.

8.Gli animali da compagnia non devono entrare in contatto con i rifiuti indifferenziati.In caso di raccolta porta a porta è possibile richiedere al gestore del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, esclusivamente da parte dei nuclei familiari interessati dal contagio da Covid-19 o in quarantena obbligatoria, una maggiore frequenza di asporto e un contenitore di capienza maggiore per la raccolta dei rifiuti indifferenziati.Qualora il nucleo familiare fosse impossibilitato a conferire i rifiuti autonomamente al servizio di raccolta, potrà richiedere alle autorità competenti l’assistenza per tale mansione, nell’ambito dei servizi assistenziali già messi a disposizione nel periodo emergenziale.Le modalità di gestione dei rifiuti urbani prodotti dai nuclei familiari interessati dal contagio da Covid-19, riportate nel presente documento, devono essere mantenute per i 14 giorni successivi alla dichiarata guarigione dei soggetti risultati positivi al tampone  alla scadenza del periodo di quarantena obbligatoria.

Per i nuclei familiari NON interessati dal contagio da Covid-19 e NON sottoposti a quarantena obbligatoria

I cittadini non coinvolti direttamente nell'emergenza Covid-19 sono invitati a continuare ad effettuare la raccolta differenziata con le consuete modalità, impegnandosi a separare con cura le diverse frazioni (carta e cartoni, plastica, vetro, organico, metalli) in modo da ridurre i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo) prodotti, avendo cura di gettare nei rifiuti indifferenziati i fazzoletti di carta usati in caso di raffreddamento nonchè i rifiuti indifferenziati mascherine e guanti utilizzati per prevenire il contagio. Come norma di prevenzione si chiede di utilizzare 2 o più sacchetti, posizionati uno dentro l’altro, all’interno del contenitore usato abitualmente per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, qualora contengano fazzoletti, mascherine o guanti.Chiudere con cura il sacchetto dei rifiuti indifferenziati e conferire gli stessi al servizio di raccolta con le modalità e le tempistiche in vigore nel comune di residenza.

Per ulteriori eventuali informazioni è possibile contattare il gestore del servizio di raccolta dei rifiuti del vostro Comune ovvero gli ufficio comunali di riferimento.